Tostapane per hotel: recensioni, offerte, migliori prodotti del 2019

Essendo diventato il beniamino delle colazioni e dei pranzi fugaci, il toast farcito o il più semplice pane tostato, non possono mancare sulle tavole di qualsiasi albergo o struttura ricettiva. Quindi, che siate un hotel a 5 stelle, un B&B o un semplice ostello, una colazione non sarà mai completa senza l’aggiunta di un po’ di pane tostato. Se ancora foste alla ricerca del modello che fa per voi, o stesse soltanto cercando di capire come fare a scegliere un modello adatto alla vostra struttura, questo potrebbe essere l’articolo che fa per voi. Il mercato offre una vastissima gamma di modelli, e noi gli abbiamo dato un’occhiata anche per voi…

Tostapane per hotel: differenze dai casalinghi

Le differenze tra un tostapane da hotel, o più genericamente struttura ricettiva, ed uno da casa o comunque adibito ad un luogo più piccolo e con un minor numero di persone ad utilizzarlo (es. un ufficio), possono risultare evidenti ad alcuni, ma ha comunque senso fare un breve elenco per aver meglio chiara l’idea di cosa guardare quando si cerca un tostapane sia di un tipo che dell’altro.

Innanzi tutto una fondamentale differenza può essere rappresentata dalle dimensioni del tostapane. Dico può, e non è, per il semplice fatto che dipende dalle dimensioni della struttura ricettiva. Sicuramente la potenza del tostapane è una differenza sostanziale: quando si parla di tostapane per hotel, si intendono quasi sempre elettrodomestici industriali, che permettano una veloce tostatura di moltissime fette di pane. Quindi un’elevata potenza è necessaria per riuscire ad ottenere un risultato del genere. Anche i materiali con cui vengono prodotti sono diversi, quelli casalinghi non sempre sono in metallo mentre quelli per hotel (o similari) lo sono sempre. Inoltre, anche la garanzia di qualità è diversa: un elettrodomestico per una struttura ricetta è creato per avere una maggior durata rispetto ad uno casalingo, proprio perchè si tratta di un investimento economico, mentre quelli da casa sono identici a tutti gli altri piccoli elettrodomestici presenti sul mercato.

Ricapitolando: dimensioni, potenza, materiali e qualità sono le principali caratteristiche che distinguono un normale tostapane da casa da un tostapane per strutture ricettive.

Da bancone o da cucina?!

La prima scelta verso cui orientarsi è sicuramente data dalle dimensioni del tostapane che si intende scegliere. Da qui il quesito: ”da bancone o da cucina?”, perché tra i due ci sono grosse differenze. Tuttavia prima di arrivare a parlare più dettagliatamente delle caratteristiche di uno, piuttosto che dell’altro, ciò che c’è da chiarire è lo scopo del tostapane, perchè di base è questo fattore a fare la differenza. Siete una struttura di importanti dimensioni? Avete un flusso continuo di persone? Non volete trovarvi a far aspettare ai clienti il loro toast? Bene, sicuramente allora dovrete optare per un tostapane da cucina, che vi consentirà una maggior produzione di pane tostato riuscendo così a gestire l’esigenze dei vari clienti.

Mentre se la vostra struttura fosse più piccola, o comunque l’utilizzo dei toast fosse relativo per la vostra clientela, optare per un modello da bancone sarà sicuramente la scelta più pratica e veloce per ottimizzare le varie preparazione evitando un dispendio economico ed energetico.

Migliori prodotti: caratteristiche fondamentali

Nel caso di tostapane specifici per strutture ricettive anche i più piccoli hanno una potenza più elevata rispetto a quelli che si trovano sul mercato, ad uso casalingo. Per esempio, un classico tostapane a forni senza pinze, garantisce in un’ora la tostatura di 80 fette di pane! Poi sono tutti prodotti in acciaio, per garantire una più facile gestione igienica, oltre al fatto che molti hanno sistemi autopulenti per facilitare il tutto. Un’altra peculiarità di questi elettrodomestici, è che a prescindere dalle loro dimensioni, sono tutti automatizzati.

Come tostapane di piccole dimensioni (riconducibili alla categoria ”da bancone”) ne troviamo di automatici con le pinze, automatici a 4 scomparti senza pinze, a 2 scomparti con le pinze, e a doppio scomparto lungo. Insomma, tutti i modelli più classici, però con una potenza maggiore di 2000-2700 w, ed anche maggiore per alcuni modelli.

Andando invece su modelli di dimensioni maggiori troviamo i tostapane ”a nastro”. Sono tostapane con caricamento anteriore diretto su nastro o tramite, apposito scivolo. Hanno una produzione oraria, dal meno potente ad il più potente, di 200/700 fette. Ovviamente, anche per questa tipologia, non tutti i modelli sono uguali. Sono tutti ”a nastro”, ma ognuno con le proprie peculiarità.

  1. Tostapane a nastro speed: per strutture piccole o medie, e con una produzione oraria di 300 fette.
  2. Tostapane a nastro con protezione manopole: Per strutture medio/grandi. Produzione di 700 fette all’ora; controlli di potenza separati, con cui è possibile regolare con precisione il grado di tostatura; consumo elettrico contenuto in rapporto alle prestazioni.
  3. Tostapane a nastro con apertura alta: Per struttura medio/grandi. Regolazione della velocità del nastro. Produzione oraria di 600 fette di pane. Regolazione del grado di doratura. Elementi riscaldanti in acciaio inossidabile. Area di caricamento delle fette extra lunga.
  4. Tostapane a ciclo continuo: Per struttura più piccole. Tappeto di tostatura girevole. Regolazione elettronica della velocità del nastro. Produzione oraria di 200 fette.

Tutti questi modelli hanno scomparti raccogli briciole, hanno il caricamento anteriore e l’uscita delle fette anteriore o posteriore (a seconda del modello), ed hanno una tecnologia di raffreddamento che non permette al tostapane di diventare caldo esternamente (e quindi pericoloso per gli operatori).

Buffet piccole dimensioniBuffet medie dimensioniBuffet grandi dimensioni
200-300 fette di pane/h600 fette di pane/h700 fette di pane/h
Consumo di 0,9 kW/hConsumo 1,8/2,1 Kw/hConsumo 2,1 Kw/h
Larghezza nastro 14 cmLarghezza nastro 25 cmLarghezza nastro, 26 cm, per 2 fette

Per muovere una scelta d’acquisto il più oculata possibile, prima è fondamentale muovere un’indagine sulle necessità produttive di cui potrebbe necessitare la struttura, ed oltre a questo considerare anche gli spazi disponibili all’interno di una cucina per poter disporre in maniera agevole un tostapane di una potenza adeguata. Da questo tipo di esigenze deriva la scelta tra caratteristiche tutte molto interessanti, ma non tutte valide per ogni struttura.

6497 6516 7329 7314 6529 6614 6798 7093 6584 7499
Back to top
Tostapane Migliore